download free books for nook | download free legal music | free ebooks popular

novità, curiosità e consigli
in tema alimentare

ARANCE CROCCANTI - senza glutine/vegan

Parlando con un'amica di scorze di arancia candite (ricetta improponibile per questo sito: per 1 kg di scorze di arancia serve 1 kg di zucchero!!) mi è venuto in mente che l'anno scorso, quasi per caso, ho infilato in forno delle fette di arancia....stavo disidratando altro (le bacche di rosa canina) e così ho provato. Sorpresa! Sono venute delle cose fantastiche, da sgranocchiare nei momenti di voglia di dolce...

Tra l'altro sono in corso ricerche per valutare l'effetto anti-cancro dei composti presenti nella buccia di arancia  anche se non posso garantire che questi composti sopravvivano intatti al processo di disidratazione.

Ma se non altro avrete mangiucchiato qualcosa di buono senza riempirvi di zuccheri raffinati. 

INGREDIENTI

  • arance (possibilmente biologiche), 4

PREPARAZIONE

Scaldare il forno (possibilmente ventilato) a 50°C
Lavare benissimo le arance.
Tagliarle a fettine sottili (circa 3 mm) facendo attenzione a non romperle. Se troppo difficile, tagliare a metà le arance e quindi affettare, ottenendo dei semi-cerchi.
Disporle su teglia coperta con carta forno ed infornarle per circa 4-5 ore.
Estrarle dal forno, girare le fette, ed infornare nuovamente per altre 4-5 ore.
Lasciar raffreddare. Riporre in vasi di vetro chiusi ermeticamente, perchè le fette non perdano la croccantezza.

COMPOSIZIONE NUTRIZIONALE per un'arancia disidratata (peso arancia fresca = 150 g)

  • energia 51 kcal
  • carboidrati solubili (zuccheri) 12 g

non trovo dati analitici, è quindi difficile fare stimare il contenuto di vitamine e minerali

Fonte: Simonetta Salvini

BISCOTTI INTEGRALI ALL’OLIO NOCCIOLE E NOCI

In Toscana i biscotti più classici sono i biscotti di Prato, chiamati anche “Cantuccini”. Ho cercato tante ricette, ma in genere sono decisamente troppo dolci. Vi propongo allora questa ricetta, ricca di frutta secca, olio extravergine di oliva e farina integrale. Lo zucchero c’è, non lo nego, ma molto di meno rispetto a quanto ce n'è in un biscotto classico. Con tre di questi biscotti, una tazza di latte, un po’ di caffè ed un frutto, è assicurato un inizio di giornata positivo: avrete mangiato dei biscotti nutrienti, non solo dal punto di vista calorico. Sono infatti a base di olio di oliva extravergine, quindi niente grassi vegetali "sospetti" (olio di palma o di cocco, per esempio), niente grassi idrogenati, niente grassi "trans", pochissimi grassi saturi, molti monoinsaturi (dell'olio di oliva) e moltissimi polinsaturi, dati soprattutto dalle noci e dalle nocciole. Hanno poco sodio (io non aggiungo mai sale nei biscotti, neanche quando presente nella ricetta originale), tanto potassio e in più la fibra del frumento integrale. Sono anche facili e veloci da fare ... consiglio di provarli.

INGREDIENTI

  • farina integrale, 350 g
  • farina mais, 150
  • bicarbonato, 1 cucchiaino + cremor tartaro, 1 cucchiaino (oppure 1 bustina di lievito in polvere, per torte salate)
  • olio extravergine di oliva, 200 g
  • zucchero di canna grezzo, 150g
  • uova, 4
  • noci, 200 g
  • nocciole, 100
  • uvetta  60 g

PREPARAZIONE

Scaldare il forno a 175°C.
Coprire due grosse teglie di carta forno.
Tritare grossolanamente noci e nocciole.
Mischiare tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un impasto abbastanza compatto, ma non troppo asciutto.
Formare dei lunghi rotoli (circa 4 cm di diametro), metterli sulle teglie e schiacciarli leggermente.
Infornare per circa 20 minuti. Togliere dal forno. 
Tagliare a fette, con un coltello ben affilato (spessore delle fette circa 1 cm). Separare un po’ le fette, che dovranno asciugarsi in forno con la seconda cottura (bis-cotti…).
Infornare per altri 20 minuti circa. Verificare che siano belli asciutti. Da caldi saranno ancora un po’ mollicci, ma raffreddando dovrebbero diventare croccanti. Se troppo morbidi, potete anche infornarli per una terza volta.
Con queste dosi si ottengono circa 75-80 biscotti.

VALORI NUTRIZIONALI per biscotto (circa 12-16 g ognuno) 

  • energia 60 kcal (253 kJ)
  • proteine 1.7 g
  • grassi 2.9 g (di cui saturi 0.3 g)
  • carboidrati 7.5 g (di cui zuccheri 2.8 g)
  • fibra 0.8 g
Fonte: Ispirati e modificati da una ricetta di Benedetta Vitali per lo Studio DAMA ISPO-Firenze

CASTAGNACCIO TOSCANO - senza glutine/vegan

Questa ricetta della tradizione toscana è un ottimo esempio di dolce povero che sfrutta gli zuccheri (carboidrati solubili) naturalmente presenti nei suoi ingredienti.

Velocissimo da preparare, si adatta alle variazioni preferite, dettate dai gusti personali e dalla disponibilità. Ad es. c'è chi aggiunge la buccia d'arancia tritata.

Ricchissimo in fibra e in potassio, può fare da base per un'ottima colazione invernale.

INGREDIENTI PER 10 PERSONE

  • farina di castagne (“farina di neccio”), 500 g
  • acqua, circa 800 g 
  • olio extra vergine di oliva, circa 6 cucchiai 
  • pinoli o noci, 100 g 
  • uvetta, 100 g 
  • rosmarino, 1 rametto

PREPARAZIONE

Evitando di formare grumi, aggiungere l’acqua alla farina di castagne, mescolando con un mestolo di legno, un cucchiaio o una frusta, fino ad ottenere una pastella fluida.
Unire uvetta, pinoli, noci  e amalgamare il tutto.
Versare in una teglia di rame stagnato o alluminio, rotonda, del diametro di circa 30-40 cm, precedentemente unta con olio extra vergine di oliva. 
Versare a filo l’olio extra vergine di oliva sulla superficie dell’impasto. 
Decorare, volendo, con foglie di rosmarino, pinoli, o noci e quindi infornare nel forno (possibilmente a legna) per circa 40–50 minuti: il dolce viene introdotto nel forno a circa 200°C, dopo aver tolto completamente le braci ed aver lasciato depositare la cenere per alcuni minuti.
Se si usa il forno elettrico o a gas, preriscaldare a 200°C e ridurre a 150°C quando si inforna la teglia. 
La crosta color cioccolato che si forma con il calore si dovrà screpolare, ricordando la corteccia rugosa dei tronchi di castagno.

VALORE NUTRIZIONALE per una fetta

  • energia 308 kcal / 1294 kJ
  • proteine 5.6 g
  • grassi 13.6 g (di cui saturi 1.9)
  • carboidrati 43.8 (di cui zuccheri 21.6)
  • fibra 6.6 g
  • potassio 572 mg
Fonte: Adattata da EuroFIR, WP2.3.1 Alimenti tradizionali

MACEDONIA DI FRUTTA FRESCA E SECCA - senza glutine/vegan

INGREDIENTI per 4 persone

  • una mela, una pera, una banana
  • succo di due arance
  • noci, mandorle, nocciole, ... 80 g
  • albicocche secche, 40 g

Lavare la frutta, tagliarla a dadini. Aggiungere le arance spremute e la frutta secca tagliuzzata. Consumare subito, per non perdere le vitamine. Oppure conservare in frigo in contenitore ben chiuso, al massimo per una giornata.

Fonte: Simonetta Salvini

TORTA DI CAROTE

Una torta semplice e veloce che invita alla trasgressione: e' buonissima e in piu' non fa male! Olio di oliva, prodotti integrali (farina e poco zucchero) e in piu' le vitamine delle carote. Non si puo' resistere.

Ricordiamoci solo che una fetta di torta da' un buon apporto calorico alla nostra dieta: comportiamoci di conseguenza.

INGREDIENTI

  • carote, 300 g
  • olio extra vergine di oliva, 100 ml
  • uova, 2
  • farina integrale, 200 g
  • zucchero di canna integrale, 100 g
  • lievito in polvere, 1 bustina
  • semola di grano duro per la tortiera, 1 cucchiaio 
  • buccia di 1 limone grattugiata

PREPARAZIONE

Scaldare il forno a 180°C.

Ungere una tortiera con l'olio e infarinarla (eventualmente con semola di grano duro) o coprirla con carta forno. In alternativa si possono anche usare degli stampini  (ne vengono circa 8 di diametro 10 cm).

Pulire le carote, tagliarle a tocchetti e metterle nel frullatore, con l'olio, le uova, lo zucchero e la buccia di limone grattugiata.
Frullare finche' non si ottiene una crema spumosa e omogenea.
In una terrina setacciare insieme lievito e farina (a dire il vero io non setaccio mai niente).
Versare l'impasto nella tortiera o negli stampini.
Cuocere circa 35 minuti la torta, e circa 25 minuti se usate gli stampini.

VALORE NUTRIZIONALE per una fetta (8 fette per torta) o per un tortino

  • energia 165 kcal / 701 kJ
  • proteine 5.2 g
  • grassi 1.7 g (di cui saturi 0.5)
  • carboidrati 34.3 (di cui zuccheri 16.0)
  • fibra 3.6 g
  • sodio 279 mg 
  • potassio 204 mg
Fonte: Valentina Bernini - Partecipante al corso di Educazione Alimentare - San Casciano

TORTA DI PESCHE ALLA TANT GRETA - senza glutine

È una torta facile e velocissima da fare, ricetta tradizionale in casa Salvini, ma originariamente fornita da tant Greta (zia Greta), che la faceva con le pere o con le mele, ma in cucina più si varia e meglio è.

INGREDIENTI

  • uova, 2
  • zucchero, 100 g
  • latte, 2 cucchiai
  • farina per dolci s.g., 100 g (io ho usato 50 g di GLUTINÒ per pane e 50 g di GLUTINÒ per pasta fatta in casa)
  • lievito in polvere s.g., 1 cucchiaino
  • olio di arachidi, 100 g (originariamente burro!)
  • pesche medie, 4-5
  • 2 cucchiai di zucchero e 1 abbondante spolverata di cannella per la superficie
  • poco olio e poca farina s.g. o pangrattato s.g. per la teglia

PREPARAZIONE

Scaldare il forno a 175°C. Ungere una teglia rotonda media e cospargerla di farina o pangrattato (in alternativa potete foderare lo stampo con carta forno).

Lavare le pesche, pelarle (ma si può anche tenerre la buccia, se volete) e tagliarle a fette/pezzi.

Sbattere le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e schiumoso.

Aggiungere il latte e la farina in cui avrete mischiato per bene il lievito in polvere. Mescolare.

Per ultimo aggiungere l'olio di arachide. Mescolare e versare nella teglia. Aggiungere le pesche, schiacciandole perche' affondino nell'impasto. Sembra impossibile, invece vedrete che poi quasi spariranno, durante la cottura.

Cospargere la superficie di cannella in polvere e zucchero.

Cuocere a 175°C circa, per circa 30-40 minuti.

Gustare tiepida o fredda....Sappiatemi dire se ha avuto successo anche con i vostri ospiti!!

Fonte: Tant Greta - attraverso Mamma Vera - adattata da me per essere s.g.

TRASGRESSIONE....

Semel in anno, si dice, ma per fortuna ho quattro figli, cosi' almeno quattro volte all'anno posso trasgredire....Come?
Questa e' la torta di Matteo (nella foto, doppia dose).

INGREDIENTI per 10 persone

  • burro o olio di oliva, arachide o girasole, 75 g
  • uova, 2
  • zucchero, 2 dl
  • buccia di limone grattugiata
  • latte, 1.5 dl
  • farina tipo 0, 3.5 dl 
  • lievito in polvere, 2 cucchiaini
  • fragole, 1 kg
  • zucchero, 2 cucchiai
  • panna, 250 g

PREPARAZIONE

Accendere il forno a 175 gradi C.
Imburrare e spolverare di pangrattato una tortiera rotonda, possibilmnete con il fondo staccabile. 
Sciogliere il burro e farlo intiepidire (se non e' festa, si puo' usare con ottimi risultati un olio di oliva dolce o un olio di semi).
Sbattere le uova con lo zucchero.
Aggiungere il burro e la buccia di limone grattugiata.
Aggiungere il latte e per ultimo la farina mescolata con il lievito.
Cuocere per circa 30-45 minuti. 

Nel frattempo tagliare meta' delle fragole a pezzetti. Cuocerle per pochi minuti in una padella larga con due cucchiai di zucchero. Poi schiacciarle bene.  Lasciar raffreddare.

Una volta raffreddata, tagliare la torta in tre strati e farcirla con le fragole. 
Lasciare in frigorigfero per almeno mezza giornata.

Ricoprire di panna montata e decorare con fragole e candeline.... 

Fonte: Nybo Kerstin's Sockerkaka
Tutte le informazioni contenute in questo sito sono di carattere generale.
Se sei affetto o pensi di essere affetto da una malattia, consulta il tuo medico curante prima di chiedere consigli attraverso questo sito.
Grafiche: flora-anastasia.com - Html/css/php: web agency - Privacy Policy